La persuasione: l'arte del Copy in una tecnica

non serve avere ragione, basta semplicemente non avere torto

Ok, non sempre è così.


Ci sono casi in cui è fondamentale dimostrare di avere ragione, ad esempio quando vuoi convincere il tuo capo della bontà del tuo progetto o della necessità di darti un aumento o le ferie.


Ecco, in questi casi ti suggerisco di porre attenzione al tuo linguaggio.


In che senso?


Prosegui nella lettura di questo articolo e scoprirai una tecnica di copy che va bene non solo per la scrittura ma anche nelle conversazioni di tutti i giorni, di lavoro e non.


Migliorerai i tuoi rapporti con gli altri, perché eviterai scontri inutili.


Garantito.



la persuasione: l'arte del copywriting in una tecnica


Le parole avversative


Avevo deciso inizialmente di raccontarti una breve storiella che mi è successa e che ha come protagonista una parola avversativa ma poi ho deciso che basta veramente poco per spiegare il concetto.


Hai presente quella famosa frase:

non sono razzista ma…


Ecco: fioccano meme e gif a proposito di questa frase e anche tu, se dovessi ricavare le opinioni di chi la pronuncia diresti:

la persona che pronuncia questa frase in realtà preferirebbe non vedere stranieri sul proprio suolo nazionale.


Perché secondo te è così scontata questa interpretazione?


È semplice:

c’è una congiunzione avversativa che stravolge quanto detto prima:


ma…


Parole come ma, invece, tuttavia, però sono esempi straordinari di stravolgimento del sistema.



Altro esempio meno caldo:

2 amici, Salvo e Lodovico, devono decidere dove andare in vacanza quest’anno.


Salvo:

  • Ehi amico, dove vuoi andare quest’anno in vacanza?

Lodovico:

  • Che ne dici di andare al mare, magari in Puglia?

Salvo:

  • È una buona idea ma preferisco la montagna.

In base a questo esempio di conversazione, secondo te Salvo pensa davvero che andare al mare sia una buona idea?



Questi sono solo 2 esempi semplici per farti entrare nel vivo dell’argomento e per rispondere alla domanda:


come rivolgerti al tuo capo per dimostrare che tu hai ragione senza però dirgli che lui ha torto?



Cosa non fare


Abbiamo visto come le parole avversative danno il via allo scontro, alla discussione accesa, al pensiero inconscio “il mio interlocutore non è d’accordo con me”.


Usare le parole avversative è quindi controproducente perché la persona con cui stai parlando percepirà che sei in contrapposizione con lei e metterà davanti un muro difficile da valicare.



Ecco quindi cosa fare



Consiglio n. 1

Esprimi il tuo assenso


Prima di tutto, fai capire al tuo interlocutore che sei d’accordo con quello che ha detto e, se puoi, spiega anche le motivazioni.

In questo modo, stabilirai un punto di contatto tra voi, e la persona sarà molto più disposta ad ascoltarti.




Consiglio n. 2

Usa le sue parole


Dopo aver chiarito perché sei d’accordo con quello che ha detto, usa quello stesso punto di contatto e amplialo a favore della tua idea.


Proviamo a rimodulare la conversazione fra Salvo e Lodovico per capire bene questo punto:


Salvo:

  • ehi amico, dove vuoi andare quest’anno in vacanza?

Lodovico:

  • Che ne dici di andare al mare, magari in Puglia?

Salvo:

  • È una buona idea, perché ti piacerebbe andare al mare?

Lodovico:

  • Adoro il clima, la brezza che soffia la sera quando puoi fare passeggiate tranquille sulla battigia con il cielo coperto di stelle. Mi voglio proprio rilassare quest’anno. Che ne pensi?

Salvo:

  • Anch’io ho voglia di stare in un posto tranquillo, per questo stavo pensando che anche andare in montagna sarebbe un’ottima idea. Di passeggiate tranquille ne possiamo fare quante ne vuoi, le stelle si vedono meglio perché non ci sono le luci dei lampioni del lungomare a nasconderne il bagliore. In più, possiamo trovare un posto che sia vicino a un lago, così se abbiamo voglia di fare un bagno, non rinunciamo né a quello né alla tranquillità


Cosa ne pensi di questo esempio?


Il discorso di Salvo è più efficace nella 1° o nella 2° conversazione?


Ecco, questo è solo un piccolo dettaglio che però fa già un’enorme differenza nella tua comunicazione.


Se poi ti interessa approfondire il linguaggio della persuasione perché non dai un’occhiata al nostro corso di Copywriting?


Potresti stupirti di quanto un insieme di piccoli dettagli come questo che hai appena visto possa dare vita a una delle magie più potenti che esista:


il potere delle parole.


Vuoi essere un maestro delle parole?

Un mago della persuasione?



Post recenti

Mostra tutti