3 dritte per trovare lavoro

Tutti vorremmo facilmente trovare lavoro, ma se sei alle prime armi potresti commettere degli errori che abbassano drasticamente le tue possibilità di trovarlo. In questo articolo ti darò quindi 3 dritte per aiutarti nel processo di candidatura quando stai cercando lavoro.




Quando ti attivi per trovare lavoro quali sono gli step che compi?

Risposta facile:

  1. cerco annunci di lavoro

  2. mando il mio curriculum

  3. aspetto.


E se questo non basta?

La realtà di tutti i giorni ce lo dimostra.

Cercare lavoro non basta per trovarlo, con buona pace del detto chi cerca trova.


Certo, stare a casa chiuso in camera a guardare serie tv (a proposito, hai visto gli ultimi episodi di Stranger Things?) o andare in giro a fare baldoria con gli amici non ti aiuterà a trovare lavoro.


E' chiaro quindi che i primi passi hanno a che fare con la preparazione:

  1. preparare il curriculum

  2. se è il caso, preparare un portfolio con i tuoi progetti migliori

  3. cercare aziende che hanno posizioni aperte

  4. candidarsi o contattare direttamente le aziende di tuo interesse


Non cercare soltanto, attrai

Sembrano step facili da mettere in pratica, ma sarebbe meglio seguire alcuni accorgimenti già in questi primi passi per fare in modo non solo di cercare il lavoro ma anche di attrarlo verso di te.


Ti spiego meglio di cosa si tratta e, per farlo, ti darò 3 step pratici da seguire



1. Crea valore

E qui ti starai già chiedendo: come faccio a creare valore ancor prima di iniziare a lavorare?

Beh, sicuramente puoi fargli subdorare cosa significherebbe averti nel loro team.


Ad esempio, contatti l'azienda via mail scrivendo che hai notato qualcosa all'interno del loro sito che non funziona e che tu potresti risolvere. Non devi solo accennare che potresti risolverlo, ma allegare una vera e propria proposta di risoluzione del problema.

E lo sai perché?

Perché le caselle di posta sono piene di mail di gente che si offre per mettere a punto strategie web, per la seo, per curare i social media, ma la maggior parte - per non dire tutte - sono mail anonime, dove spesso l'indirizzo mail dell'azienda alla quale è offerto il servizio figura addirittura nell'odiosa casella ccn:.

Davvero stai mandando la stessa mail a chissà quante altre decine di aziende? Scrivi che hai visto il nostro sito e quanto tempo ci hai perso a capire di cosa avremmo bisogno se oltre la mia ne hai contattato numerose altre?

Lo vedi che non funziona?


Quindi, prima dritta:

contatta solo le aziende che ti interessano realmente e di cui sei parecchio informato (se non lo sei, informati prima di contattarle) perché se personalizzi la proposta avrai più probabilità di essere preso in considerazione.



2. Guarda al futuro


Gli imprenditori sono ossessionati dal futuro dell'azienda, perché per loro l'azienda è come un figlio da accudire, di conseguenza sono più propensi ad assumere personale che voglia contribuire a lanciare nel futuro l'azienda e farla crescere.

Quando ti canditi per un offerta di lavoro, cerca quindi di considerare questo assunto. Fai in modo che capiscano questo:

non ti stai candidando semplicemente perché vuoi trovare lavoro e ti è capitata sottomano la loro offerta, ma hai cercato esattamente quell'azienda, quel modo di pensare, quelle idee, quei valori che loro portano avanti.

In sostanza, dovranno percepire che il tuo obiettivo è uguale al loro.



3. Esprimi la tua voglia di fare


Ne abbiamo già parlato in maniera approfondita in un articolo dedicato alle top 4 abilità per trovare lavoro (lo trovi qui).


Qui ti basterà sapere intanto che un imprenditore non assumerà mai una persona che sembra sfaticata, che fa il minimo necessario, forse anche meno, insomma tanto quanto basta a portarsi a casa lo stipendio.

Quindi l'ultimo consiglio che voglio darti è di manifestare sempre la gioia che provi facendo quello che più ti piace oppure, se la mansione che svolgi ti è indifferente, trova comunque un modo di lavorare che ti faccia sentire soddisfatto.


In questo modo, contribuirai a creare un ambiente positivo all'interno del team. E credimi, questo conta più di quanto ti immagini.



Conclusioni

Lo so che stai pensando adesso. Già all'idea di personalizzare la proposta, di essere talmente spavaldo da contattare un'azienda persino se non ha posizioni aperte, di proporti spontaneamente, di cercare quelle realtà che veramente ti interessano, i tuoi occhi si sono persi per un secondo nel vuoto di fronte a te, hai stretto le labbra e ti sei chiesto:

e come faccio?

senza tra l'altro pretendere di trovare una risposta.


Invece noi abbiamo la risposta e ha a che fare con la fiducia in te stesso, fiducia che forse al momento non hai ma che puoi conquistare giorno dopo giorno grazie a pochi semplici passi.


Innanzitutto, investire su te stesso è il primo passo. E investire su te stesso significa investire sulla tua formazione, sulle tue capacità.

Non hai idea di cosa significhi guardare indietro e scoprire di essere cambiato, di avere spalle più larghe, una struttura più stabile che possa sorreggerti anche nei momenti di disequilibrio. E sai qual è l'esercizio migliore per imparare a non cadere nei periodi di forte instabilità? La formazione.


Forse non riesci a collegare ancora questi due punti, ma più sai mettere in pratica le tue conoscenze (attenzione a non confondere il sapere con il saper fare e te ne parlo qui), più dormirai sonni tranquilli perché troverai più facilmente soluzioni ai possibili problemi che potranno presentarsi.

Sarai come una casa poggiata su fondamenta solide ma flessibili allo stesso tempo, adatta sia ai momenti di quiete sia ad assorbire i movimenti della terra che sempre sotto i tuoi piedi si muove.


Così potrai anche ottenere

  • più libertà

  • più guadagno

  • più tempo libero

perché saprai gestire il tempo in maniera funzionale ai tuoi obiettivi di vita.

Questo è esattamente quello che noi ti insegniamo nel corso Professiona del Futuro.

E può essere tuo anche ora.


Nello specifico poi, all'interno del percorso troverai addirittura 2 intere settimane di studio dedicate alle migliori strategie da mettere in campo per trovare lavoro. Perché non abbiamo pensato questo corso per farti studiare e basta.

L'obiettivo è farti cambiare carriera e iniziare un nuovo lavoro nella Professione che hai scelto.

Per questo sappiamo anche che la teoria non basta.

Dopo lo studio avrai quindi:

  • 4 progetti simulati da svolgere in 4 settimane durante le quali sarai sempre seguito da un tutor specializzato

  • 1 mese di stage all'interno di un'azienda

Clicca sul pulsante per scoprire maggiori dettagli sulle Professioni che insegniamo in Fenice e se non sai scegliere, puoi stare tranquillo.

Trovi un test all'interno della pagina che ti aiuta a capire quale professione è più adatta a te e, se non sei ancora convinto, potrai contattare uno dei nostri tutor al n. verde 800 926 326 e toglierti ogni dubbio.





Post recenti

Mostra tutti