Quanto influisce il sonno sulla produttività?

Aggiornamento: 24 giu

Dormire bene è una delle cose più importanti che possiamo fare per la nostra salute e per la nostra produttività. In un post precedente (che puoi leggere qui), ci eravamo lasciati con una domanda: esiste un numero magico? Un numero di ore che tutti dovrebbero rispettare per potersi dire riposati?


Ecco la risposta: assolutamente no.


Grandi menti del passato e del presente ne sono la prova: Thomas Edison ad esempio dormiva solo 4 ore a notte; il fondatore della Microsoft, Bill Gates, ne dorme 7; Elon Musk circa 6 ore a notte; Leonardo Da Vinci invece si riposava per 30 minuti ogni 4 ore.

Da queste statistiche capiamo bene quindi che il numero magico non esiste.


Ad ogni modo l’argomento è da sempre oggetto di studio, infatti sono state condotte molte indagini negli anni che hanno portato a un assunto:

in generale, una persona dovrebbe dormire in media dalle 7 alle 9 ore

non di più, non di meno.


Ora, abbiamo già visto come questa sia una media, quindi non sarò io a dirti quanto devi dormire, anche perché nessuno te lo può dire in verità. Sei tu a doverlo scoprire.


È per questa ragione che voglio renderti cosciente di cosa succede se dovessi trovarti a dormire poco e male o più di quanto ti serve per molto tempo.



Molti studi hanno rivelato che chi dorme più di 9 ore, quindi per cicli di sonno più lunghi della media, ha una probabilità maggiore di sviluppare malattie.

Inoltre, uno dei malesseri più comuni del nostro tempo, la depressione, ha come sintomo il fatto di dormire troppo.


Stai cominciando a rifletterci su, vero?


E se invece dormiamo poco e male? Cosa succede? Te lo spiego brevemente in 3 punti:


  • Il nostro sistema immunitario si indebolisce, quindi siamo molto più propensi ad ammalarci;

  • Abbiamo molto più appetito, molta più voglia di mangiare, soprattutto dolci, quindi siamo molto più propensi a prendere peso;

  • La nostra memoria peggiora: chi dorme meno ha infatti statisticamente più problemi di concentrazione, di ragionare, studiare e imparare.


Un’ultima cosa prima di lasciarci:

uno sbaglio sottile che molti di noi prima o poi commettiamo:

dormire meno pensando che il giorno dopo possiamo svegliarci prima e avere quindi più tempo per lavorare.


Negativo.

No, non funziona così.

È invece decisamente meglio dormire di più ed essere molto più produttivo durante quel piccolo lasso di tempo che hai a disposizione che dormire di meno ma essere stanco, assonnato, non avere voglia di lavorare e quindi finire per perdere il tempo che volevi guadagnare svegliandoti prima o addirittura perdere più tempo di quello che avresti perso dormendo il necessario.



Lo avrai capito:


dormire è davvero molto importante e lo è soprattutto scoprire quante ore di sonno ci servono per essere più produttivi.


Lo sai?


Abbiamo dedicato un’intera sezione del nostro corso sulla produttività sull’importanza del riposo e sui comportamenti più utili per adottare strategie produttive anche in questo campo.


E lo sai perché?


Perché so sulla mia pelle quanto è importante.


Per questo l’ho incluso nel pacchetto Double Productivity, insieme a molte altre regole e strategie che ti permettono di integrare la produttività nel tuo modo di vivere.


Ti interessa?

Pensi che sia il casello mancante?

La soluzione che ti farà svoltare nella vita e nel lavoro? Bene, allora è arrivato il momento!