Come capire cosa fare nella vita (e nel lavoro)

Aggiornamento: 5 dic 2021

2016. Lezione frontale a un corso di formazione. Il docente interrompe il suo discorso, si rivolge a me e mi chiede: - sei tu l’autista del tuo pullman? -


Lo guardo stranito. Sulle prime, non capisco a cosa si riferisce.

- è una metafora, il pullman è la tua vita. -

La vera domanda è:

sei tu a guidare la tua vita?


Sì, sono io a guidare la mia vita - risposi.

sei tu a guidare la tua vita?

Mi è sempre piaciuto essere padrone della mia vita, essere la persona che muove le fila di quello che mi accade, e pensavo che fosse così per tutti.

Poi però, andando avanti nel tempo, mi sono accorto che questo modello non è valido per tutti.



Essere unici

Tutti ti dicono: devi essere il puntino nero in mezzo a uno sfondo bianco, devi essere la persona fuori dal coro, la persona che fa il contrario di quello che fanno tutti.

Devi, devi, devi.


E se non vuoi?


Non è sempre così. Non lo è.


Non a tutti piace essere la persona controcorrente, in contrasto con tutti gli altri. Magari anche tu sei una di quelle, delle persone a cui piace essere un puntino bianco in un bianco panorama, una persona a cui piace andare con la corrente e non contro.


E ti dirò: va benissimo così.


Perché dovresti cambiare?

Se stai bene così, non ne hai alcuna necessità.


Ma allora qual è il punto di questa storia?


La morale è semplice:

non devi necessariamente fare qualcosa solo perché ti è stato proposto da un modello.

Non farò più vani tentativi di imitare gli altri. Metterò in mostra la mia unicità. Metterò in evidenza le mie diversità. ~Og Mandino~

essere unici

Devi fare qualcosa solo se effettivamente ti fa stare bene, se ti ci ritrovi, se senti di appartenere a quel modello lì.

Per cui, se ti senti a tuo agio facendo ciò che fanno tutti gli altri, va bene così.

A questo punto, però, la storia del pullman cambia perché, in questo caso, l'autista non sei tu. Sei un passeggero.

Puoi stare seduto a metà dell’autobus, quindi ti interessi della direzione che dà l’autista ma sostanzialmente ti fai trasportare, oppure puoi decidere di sedere agli ultimi posti. Da lì non ti interessa per nulla dove stai andando, segui semplicemente gli altri. E ti va bene così.


Lo ribadisco.

Non c’è niente da biasimare nell’essere un passeggero se stai bene in quella condizione.

L’importante è che tu abbia la consapevolezza che in qualsiasi momento della tua vita tu possa alzarti dal tuo sedile e cambiare posto o addirittura cambiare mezzo.


Succede infatti che per molto tempo viviamo per automatismi che noi per primi non abbiamo scelto, facciamo le cose una dietro l’altra e non ci rendiamo effettivamente conto di quello che stiamo facendo né di come.

A un certo punto, però, ci accorgiamo che stiamo sopportando una situazione in cui non stiamo bene, allora ci svegliamo come d’improvviso e diciamo a noi stessi:


io non ce la faccio più. Voglio cambiare. Devo cambiare.




Cambiare


La scelta più giusta in questi casi potrebbe essere quella di cambiare pullman, che equivale a cambiare strada, direzione.


Ma è abbastanza?


Il punto è che potresti averci già provato.


Se ti stai interrogando su quale lavoro fare, potresti già aver vagliato diverse opzioni. Hai già scelto qualcosa, poi però hai cambiato perché non convinto del percorso e ne hai scelto un altro.


Anche se hai cambiato più volte posto sul pullman o addirittura mezzo, il problema è che puoi continuare a non capire cosa vuoi fare nella tua vita.


Vuoi sapere perché?


qual è la direzione della tua vita - dove stai andando?

Semplicemente perché il pullman dove ti trovi o dove sei salito non va nella tua direzione. Anche se sei tu a guidarlo.


Perché non sai qual è la tua direzione.





Scegliere la direzione


Cosa è davvero in linea con te stesso? Te lo sei mai chiesto?

Probabilmente non ti sei mai fermato a pensare per capire veramente cosa vuoi nella tua vita e cosa no.


Allora la prima cosa da fare è prendersi il tempo necessario per buttare giù due righe e capire cosa ti appartiene.

Prima ancora di imboccare una direzione, di compiere una scelta.



L'esercizio delle rotaie


Per fare questo, noi di Fenice Academy abbiamo adottato un esercizio utilissimo: il binario come metafora del percorso. E adesso ti spiego come usarlo. Come un treno che viaggia sempre sul binario (altrimenti deraglia!) la nostra vita si dipana su una direzione ben precisa.

esercizio delle rotaie per capire la direzione della tua vita

Come abbiamo visto, se non sei consapevole di quello che appartiene alla tua direzione, potresti andare verso una direzione sconosciuta, addirittura che non fa parte di te.


Quello che devi fare allora è tracciare un binario verticale su un foglio e scrivere all’interno delle due rotaie tutto ciò che è in linea con te stesso, quindi tutto ciò che vuoi che faccia parte della tua vita.


Ad esempio, potresti volere persone entusiaste nella tua vita, o persone ottimiste.

Chiediti ancora:

- che tipo di lavoro voglio? - con che tipo di persone voglio relazionarmi? - da che cosa voglio essere circondato?


Fuori dai binari, scrivi invece ciò che non vuoi. Anche dettagli. Tutto ciò che ti viene in mente.


Ad esempio, potresti non voler guardare il telegiornale perché ti fa sentire triste o ti fa perdere l’entusiasmo o ti irrita.

Potresti non voler frequentare un determinato luogo.


Scrivi TUTTO quello che non vuoi.


In questo modo, avrai una visione chiara di ciò che vuoi e che puoi considerare di far entrare nella tua vita e cosa invece no.


Così, se ti viene offerta una proposta di lavoro le cui modalità stanno fuori dal tuo binario perché per esempio dovrai lavorare con persone arroganti, dalla critica facile, e tu non vuoi questo nella tua vita, allora la scelta sarà semplice:

non accetterai il lavoro perché sai che altrimenti ti sentirai inadatto lì dentro, non ti piacerà.


A questo punto mi dirai:

dai, non scherzare. Così mi limito incredibilmente. Non posso fare così.


Sei sicuro di non poterlo fare?


Prima di tutto, considera questo:

se hai scritto di non voler frequentare persone arroganti, perché dovresti letteralmente buttarti in una situazione in cui sai che ti interfaccerai tutti i giorni con persone del genere?

Sarebbe un controsenso, non credi?

Oltretutto, non è una limitazione che ti imponi, stai semplicemente prevenendo un malessere che puoi benissimo evitarti.


Dopo di che, è chiaro che le linee guida possono essere modificate nel tempo. Se qualche tempo fa ho scritto di non volere qualcosa, ma poi mi rendo conto che potrebbe essere importante per me, anche secondo l’ambito che ho scelto o in base al periodo della mia vita, posso spostarla all’interno dei binari. Basta che questo non si tramuti in un gioco dove sposti qualcosa a seconda della convenienza, all’interno o all’esterno delle rotaie, senza che tu ne abbia veramente consapevolezza.


Grazie a questo semplice esercizio, riuscirai a determinare quello che è il tuo binario ed iniziare così ad individuare la direzione della tua vita.



Perché chiarire a te stesso cosa fa parte di te e cosa no, con cosa vuoi avere a che fare e con cosa no è il primo passo per fare accadere ciò che desideri nella tua vita.


Questa è una lezione importante ed è solo un piccolo estratto di quello che trovi all’interno del percorso che offriamo in Accademia.

Sì, perché non ci occupiamo solo di insegnarti una professione tra le più richieste a oggi e che ti servirà per costruire le basi del tuo futuro. Insegniamo anche il mindset che ti aiuterà ad applicare velocemente e senza dubbi tutto ciò che ti serve per realizzare i tuoi obiettivi.


Ora, lo abbiamo visto in questo articolo.

Prima degli obiettivi, la direzione è la chiave di tutto.


Puoi avere già chiarito i tuoi obiettivi ma se non chiarisci anche la direzione, potresti fare una fatica immensa per raggiungerli, più di quella effettivamente necessaria.


Se hai tutti gli strumenti e le competenze tecniche per trovare il lavoro dei tuoi sogni ma non possiedi il mindset giusto, potresti non ottenerlo mai!

È per questo che non è solo importante, è fondamentale iniziare con il piede giusto, con il mindset giusto.


Se uno avanza fiducioso nella direzione dei suoi sogni, e cerca di vivere la vita che s’è immaginato, incontrerà un inatteso successo. ~Henry David Thoreau~

Ecco, il successo può non essere inatteso se sai esattamente quali sono i passaggi che farai per ottenerlo. Questo è quello che noi ti offriamo. Perché, prima di iniziare il percorso vero e proprio che ti porterà ad acquisire le competenze tecniche per lavorare come Professionista del Futuro, ti mettiamo a disposizione ore di lezioni dedicate per acquisire il mindset e le abitudini che ti consentiranno di trovare la tua direzione e salire sul pullman diretto verso i tuoi obiettivi.


Ora, ti bastano solo 40 minuti del tuo tempo per scoprire nel dettaglio tutto quello che possiamo offrirti e iniziare a raggiungere i tuoi migliori traguardi.

Guarda la nostra video conferenza gratuita



raggiungi i tuoi migliori traguardi

Post recenti

Mostra tutti