Come superare le paure che ci impediscono di agire (3 consigli e 1 bonus)

Aggiornamento: 25 set 2021

Solitamente esistono 3 grandi paure che ci portano a bloccarci e in seguito a procrastinare:

- paura di essere sopraffatti

- paura del fallimento

- paura di non portare a termine qualcosa


In questo articolo vediamo alcune soluzioni, che possiamo mettere in atto, per superare queste paure.



1. DIVIDI ET IMPERA


Quando hai in mente un progetto da realizzare, la prima cosa da fare se vuoi attuarlo concretamente è avere una visione, una panoramica generale di tutto il progetto, quindi anche di quello che devi fare per ultimarlo.


Insomma, si tratta di fare un piano dall’inizio alla fine:

capisci da dove partire, dove vuoi arrivare, quando vuoi iniziare, chiediti quali difficoltà potresti incontrare, quando e a chi delegare certe attività perché conosci persone abili in una mansione specifica oppure perché sai che avrai bisogno di relax e quindi per te delegare diventa fondamentale.

Dividi il progetto in piccole parti gestibili e affrontabili, così da avere una buona preparazione di tutto l’insieme.



2. SFRUTTA LE TUE PREOCCUPAZIONI


Cosa voglio dire? Voglio dire che devi fare in modo di far lavorare le tue preoccupazioni per te.


Seguimi... Lo sappiamo tutti: le preoccupazioni portano ansie, paure, stress, eppure queste emozioni che ne scaturiscono possono essere annullate e anzi, possono portare dei benefici.

Come? È semplice.

Se abbiamo un piano, se creiamo delle soluzioni, riusciamo ad affrontare le preoccupazioni. Si tratta di invertire il paradigma:

pensa alla soluzione, non al problema.

Quindi cerca di capire quali sono le tue preoccupazioni, e quali soluzioni puoi tirare fuori per capire dove vuoi e puoi migliorare.




3. "ANCHE UN VIAGGIO DI MILLE MIGLIA INIZIA CON UN SINGOLO PASSO"


Sono sicuro che anche tu conosci questa citazione di Lao Tzu.

E allora perché non applicarne l’insegnamento?

Avrai capito: la terza soluzione consiste nell’iniziare... con un piccolo passo.



Per combattere la paura di non riuscire a finire un progetto, perché magari è troppo complesso o grande, bisogna iniziare con poco.

Se hai messo in atto i primi due punti, questo è l’ultimo pezzo del puzzle.


D’altronde anche noi, di Fenice Academy, abbiamo iniziato con poco.

Sapevamo che sarebbe stato un grande progetto, un progetto molto ambizioso, ma questo non ci ha fermato. Anche noi abbiamo iniziato con un piccolo passo, e passo dopo passo quel piccolo passo si è trasformato in un lungo cammino.


Infatti, se a oggi Fenice Academy si sta posizionando in testa alla classifica italiana per la formazione rivolta alle Professioni Del Futuro, avendo già formato oltre 4000 persone, consentendo loro di avere un riscatto economico notevole, se oggi tutto questo è realtà, è perché abbiamo lavorato alla costruzione di un progetto, attuandolo passo dopo passo.


Questo è anche parte di quello che insegniamo in Accademia: grazie alle informazioni e alle competenze specifiche che imparerai con il percorso in una delle 3 Professioni del Futuro, sarai pronto ad attuare il tuo progetto come abbiamo fatto noi ed a iniziare la tua carriera nel migliore dei modi possiibili.


Vuoi fare adesso un piccolo passo?



e vieni a scoprire quello che ti attende in Accademia e soprattutto, quello che ti attende una volta terminato il tuo percorso all'interno di Fenice Academy grazie alle numerose testimonianze dei nostri studenti.


In sostanza, quello che voglio dirti è non hai bisogno di preoccuparti di quanto sia grande ciò che vuoi affrontare, se resti nel presente, tutto ciò che vuoi per te può iniziare quando vuoi, anche adesso: basta compiere il primo passo.


passo dopo passo quel piccolo passo si trasformerà in un lungo cammino


Aspetta... prima di concludere, ho qualcosa per te.


Ecco il bonus di cui ti ho accennato all'inizio:

leggi con attenzione e tieni a mente queste frasi che potresti dire a te stesso e che potrebbero bloccarti e non farti agire:


  • Ho bisogno di prepararmi ancora un po’ prima di partire Frase molto giusta ma ricorda che pensare di doversi preparare ancora può portare alla procrastinazione, perché può farti pensare di non essere mai pronto.

  • Di questo passo non finirò mai Ecco, qui è meglio tenere il focus sul lavoro da fare e non criticare te stesso.

  • Avrei dovuto iniziare prima Al posto di ripeterti questa frase, apprezza invece il fatto di aver iniziato.

  • Mamma mia, finito questo lavoro ne devo fare un altro Cerca qui di focalizzarti sul lavoro presente e solo in seguito potrai focalizzarti su quelli futuri.


Post recenti

Mostra tutti