Vuoi diventare un SOCIAL MEDIA MANAGER ineguagliabile? Impara queste 3 abilità.

Vuoi diventare un Social Media Manager con i contro c***i? Perfetto, allora continua a leggere questo articolo perché ora ti parlo di 3 competenze fondamentali che devi avere per riuscire a diventare un ottimo Social Media Manager.

Premessa fondamentale:

le 3 competenze delle quali tra poco ti parlo dipendono l’una dall’altra, non puoi averne solo 1 su 3 o 2 su 3, ma tutte. Sono collegate, quindi se non le imparerai tutte sarai incompleto e non riuscirai a svolgere un servizio ad hoc per i tuoi clienti. Esistono poi tante altre abilità che si possono imparare ma queste 3 che ti svelo tra poco sono le principali, non puoi non possederle.



1. IL COPYWRITING


Se frequenti già i nostri canali Instagram o Youtube o se sei iscritto al nostro gruppo privato su Telegram, saprai già di cosa parliamo.


Si tratta della capacità di scrivere per ottenere l’attenzione del pubblico al quale ti stai rivolgendo, saper inviare messaggi persuasivi per fidelizzare la community o anche per vendere prodotti o servizi del cliente che stai seguendo.

Sicuramente non basta creare un post con un testo persuasivo per vendere qualcosa, ma si tratta piuttosto di un percorso nel tempo, giorno dopo giorno, contenuto dopo contenuto, che porta una persona ad interessarsi sempre di più al profilo che sta seguendo, perché ovviamente stiamo parlando di profili social.


Questa abilità non serve solo per vendere, ma anche per comunicare al meglio il posizionamento, l’immagine, il messaggio che vuole trasmettere il cliente che stai seguendo, perché fare il Social Media Manager significa creare e migliorare l’immagine dell’azienda o libero professionista con il quale stai collaborando e non saprai farlo se non saprai comunicare nella maniera più efficace possibile il suo brand, la sua immagine, la sua vision.




2. CREARE CONTENUTI GRAFICI DI QUALITÀ


La seconda abilità consiste nel saper creare contenuti a livello grafico e questo non significa di certo avere competenze semplici e creare grafiche a caso, ma avere l’occhio, l’abilità di creare contenuti in linea con il messaggio che si vuole trasmettere o con lo stesso stile grafico.


Troppo spesso mi capita d vedere una caterva di profili Instagram e Facebook poco curati dove le grafiche vengono create a caso. Come se io oggi mi svegliassi e dicessi: "Allora, cosa creo oggi? Perfetto, questo contenuto", domani mi sveglio e penso "Oggi invece? Dai quest’altro può andare bene", dopodomani di nuovo "Vabbè dai, oggi facciamo quest’altro tipo di contenuto. Andrà bene". No che non può andare bene.

Non si possono creare una serie di grafiche senza un filo logico, assolutamente no, non funziona.


Bisogna invece creare una strategia, vagliare 2-3 tipologie di format da postare, che siano simili tra di loro e che rispecchino il colore ed il messaggio del brand, cosa assolutamente fondamentale.

logo Fenice Academy
il nostro logo :)


Per esempio noi di Fenice Academy abbiamo scelto come colore l’arancione, un colore che è in linea con la fenice, che è il nostro nome e logo.

Quindi cerchiamo di inserirlo in tutte le grafiche e nei video. Generalmente facciamo i video con le stesse magliette, oppure ancora postiamo i vari contenuti in giorni prefissati.





Per esempio, inizialmente la nostra programmazione prevedeva che lunedì e giovedì postassimo immagini motivazionali che hanno un format ben diverso dalle altre immagini postate negli altri giorni della settimana. Due format diversi postati in giorni ben precisi.

Utilizzavamo martedì, mercoledì, venerdì e sabato per postare anche dei video, che trovi anche sul nostro canale Youtube, dove trasmettere contenuti di crescita personale o sul lavoro online, ovviamente tutti presi ed arricchiti dalle nostre esperienze. E per finire, la domenica postavamo contenuti più soft, creando video-story sulle persone di successo.

Quindi capisci che in questo caso non esiste il caso - i giochi di parole, a parte divertirmi personalmente, sono utili a memorizzare i concetti: facci caso ;).

Voglio dire che c’è sempre una struttura alla base nei profili che funzionano, attentamente studiata nei minimi dettagli.



3. L’ADVERTISING


Questa è un’abilità un po' più tecnica rispetto alle prime due che sono invece più creative. D’altronde, se vuoi fare il Social Media Manager, devi padroneggiare entrambi gli aspetti.

E advertising significa saper diffondere il più possibile il messaggio del proprio cliente pagando piattaforme come Google o Facebook.



È una abilità fondamentale perché, oltre ad essere pagato, devi utilizzare denaro in più che il tuo cliente ti riserva solo per questo, per fare advertising.

E per fare ciò, devi avere anche abilità di copywriting e saper creare contenuti a livello grafico che funzionino, per questo all’inizio ho premesso che non puoi avere una o due di queste abilità ma tutte e tre.


Infatti:

  • se crei la grafica giusta e il messaggio sbagliato sprechi il denaro del tuo cliente;

  • la stessa cosa accade se crei il messaggio giusto e la grafica sbagliata, di nuovo sprechi i soldi del tuo cliente;

  • se crei invece il messaggio giusto e la grafica giusta, ma ti rivolgi al pubblico sbagliato? Beh, andrai di nuovo a sprecare il budget in più che il tuo cliente ti ha riservato per l’advertising.


Poi, è chiaro che si possono fare esperimenti di vario tipo per trovare il messaggio, la grafica ed il pubblico giusto, ma avere già queste competenze e averle allenate ti permetterà di essere più preparato per poter raggiungere risultati reali.


Ora, lo so a cosa stai pensando... Se sei appassionato del mondo social, di strategie e di marketing, questo articolo non ha fatto altro che accendere in te la voglia di scoprire di più, di imparare, di provare sul campo quello che man mano apprendi.

E' per questo che noi di Fenice Academy abbiamo creato quello che fa per te: un percorso ad hoc per diventare un Social Media Manager, uno dei profili più ricercati dalla aziende oggi!