Cambiare carriera? Potrebbe essere un'opportunità.

Questo articolo è dedicato a chi vuole reinventarsi, per necessità, perché costretto o per ambizione.

A chi vuole puntare su un nuovo lavoro, qui può trovare una soluzione.


cambiare lavoro si può.jpg

Tutti sognano un lavoro che permetta di guadagnare tanto, di viaggiare, di avere tempo libero per sé, per le proprie passioni, per le persone care.

Anche tu lo hai sognato ma adesso sei sfiduciato perché hai perso il lavoro e non sai da dove ricominciare, non sai che fare. Forse ti basterebbe semplicemente trovare un lavoro che ti faccia campare, perché pensi che alla tua età o con le competenze che hai ad oggi, non puoi sperare di meglio.


E se non fosse così?

Se potessi ancora ottenere quello che desideri? Avvicinarti almeno?

Sì - ti dico - è possibile e c'è chi è riuscito in quella che sembra essere una vera e propria impresa, ma ti garantisco che c'è solo una cosa da fare per riuscirci:


aumentare il tuo valore per la società.


Cosa significa?


Partiamo da un semplice esempio:

sei un operaio e lavori in fabbrica, le tue conoscenze e le tue competenze sono indirizzate esclusivamente a quel settore in cui lavori.

Se la fabbrica chiude, devi trovare un'altra fabbrica che abbia bisogno di quelle specifiche competenze. Se nella tua città questa fabbrica non esiste, devi essere disposto a trasferirti, anche all'altro capo del mondo.

E no, non è fantascienza.

Un mio amico si è dovuto trasferire in Madagascar perché l'azienda qui in Italia stava fallendo e c'erano invece buone possibilità di sviluppo lì nel profondo sud africano. Così ha lasciato figli, moglie e abitudini e se n'è partito, costretto dalla necessità.


Anche tu conosci persone che sono state costrette a trasferirsi?

  • Sì, è capitato a me personalmente

  • Sì, ad un mio amico/familiare

  • No, non personalmente


In più, nei prossimi anni il lavoro manuale non specializzato, quello ripetitivo in sostanza, verrà gradualmente sostituito da robot e macchine automatizzate, così come già successo in passato.

Solo che stavolta saranno ancora di più i lavoratori a dover trovare un altro lavoro e ricollocarsi perché le macchine sono sempre più sofisticate e rispondono a richieste sempre più specifiche.


Se hai o avevi un lavoro manuale che potrebbe essere sostituito dalle macchine o che comunque risente delle periodiche crisi economiche, capisci bene che il tuo valore come lavoratore all'interno della società è veramente basso. Potresti non servire più o addirittura essere rimpiazzato.

Quindi, se svolgi o svolgevi un lavoro manuale che consiste nell'esecuzione meccanica e ripetitiva di pochi singoli gesti, il nostro consiglio è quello di aprirti alla possibilità di cambiare carriera e specializzarti invece in un lavoro che abbia caratteristiche diverse, caratteristiche che facciano aumentare il tuo valore come lavoratore all'interno della società odierna.


Attenzione: parliamo di valore come lavoratore, non come persona, come individuo.

La dignità e il valore di ogni individuo sono totalmente slegati da questi concetti e dovrebbero essere garantiti in una società che si definisca sana, sono o dovrebbero essere dati di fatto universalmente riconosciuti.


Ecco, chiarito questo concetto, concentriamoci nuovamente sulle possibilità che potresti avere oggi.



Cavalca l'onda del cambiamento


Lo so, sembra difficile, soprattutto se proprio questo cambiamento a cui assistiamo oggi è responsabile della perdita di migliaia se non milioni di posti di lavoro, tra cui magari il tuo.

Ma sentirsi smarriti e lamentarsi senza cambiare né provare ad adattarsi non cambierà le cose.


Diversamente quindi, puoi aprirti alle opportunità che questo cambiamento sta portando con sé, e ti dirò di più. Adattarsi non è un termine che piace a molti (neanche a me personalmente), ma guidare e condurre invece sì.


Ecco, quello che voglio dirti è che devi essere come un surfista, imparare a cavalcare onde sempre più alte, finché sarai tu a dominare il cambiamento, a guidarlo nella direzione che preferisci.


So che sembra un concetto avulso dal vecchio modo di concepire la società e il lavoro, forse sembrerà arrivista ma è proprio il contrario.


Se vuoi slegarti dalla povertà, se vuoi condurre una vita piena ed essere il meno possibile costretto dagli eventi a cambiare, devi specializzarti nell'arte del surf.

E imparare a giocare con le onde, anche quelle che sembrano pericolose, perché così non solo salverai te stesso ma anche le idee e i valori che porti con te.


Detto questo, scendiamo nel pratico.



Quale professione imparare?

Moltissime sono le nuove professioni che si stanno imponendo sul mercato del lavoro. Perché allora non imparare una di queste?


Oggi ti parlo di una in particolare: il Social Media Manager.

Si tratta del professionista che gestisce i Social Media di un brand o azienda e organizza e pianifica le campagne di marketing per portare sempre nuovi clienti.


Lavori da dove vuoi

Le competenze e le abilità che acquisisci con questo lavoro ti permettono quindi di collaborare potenzialmente con aziende, imprenditori, liberi professionisti, attività in tutta Italia ma anche nel mondo, continuando comunque ad abitare in Italia (o spostandoti dove più preferisci).


Puoi scegliere il settore

Inoltre, puoi lavorare in più settori, anche se all'inizio consigliamo di specializzarsi in un settore specifico.

Una volta consolidato il lavoro però, potrai collaborare con uno studio dentistico, oppure con un ristorante o una palestra o qualsiasi altro settore la cui attività abbia una presenza online da gestire. Dipende da te.


Scarsità di competitors

Come Social Media Manager non hai molti competitors, in Italia a oggi ce ne sono ancora pochissimi.

Lo puoi vedere tu stesso cercando la quantità di nuove offerte di lavoro che ogni settimana si trovano su portali come Linkedin Jobs e Indeed. A oggi, 3 luglio 2022, sono 167 le nuove offerte pubblicate nell'ultima settimana su Linkedin Jobs e 106 su Indeed.


Non facilmente sostituibile

E' una delle prime cose che insegniamo in Fenice Academy. Se vogliamo non solo trovare lavoro ma anche guadagnare bene, rendersi insostituibili è fondamentale.

Ci sono lavori che, come abbiamo visto, non lo permettono.

Altri, come il Social Media Manager, prevedono questa possibilità. Se sai fare bene il tuo lavoro, soprattutto se sei capace di generare valore, acquisendo lead grazie alle campagne di marketing, portando quindi potenziali clienti, sarà difficile che un'azienda voglia sostituirti.


Ora, se preferisci trovare un lavoro simile a quello che hai fatto finora, continua pure. Puoi tranquillamente vivere alla giornata cercando sempre un qualsiasi lavoro, che ovviamente non richiede competenze specifiche.


Se invece hai un po’ di ambizione e vuoi costruirti un po’ di sicurezze allora impara delle competenze richieste dal mercato.

Il lavoro del Social Media Manager è in continua crescita perché i social sono in continua crescita. Difficilmente Instagram o Facebook spariranno nei prossimi anni, e se dovesse succedere, succederà perché saranno sostituiti, loro sì, da nuovi social, probabilmente più interessanti.


Non voglio tediarti ancora, ma ti rimando alla pagina per scoprire il corso da Social Media Manager che inseginiamo in Fenice Academy, dove imparerai a gestire sia i profili social delle attività sia le campagne di marketing.



Articoli consigliati:

  1. Sicuro che avrai lavoro in futuro?

  2. Lavoro online... time is running

  3. Tonnellate di offerte di lavoro per il Social Media Manager